L’impotranza di sviluppare la capacità di ricominciare per un imprenditore

L’impotranza di sviluppare la capacità di ricominciare per un imprenditore

Quando sfogliamo i cataloghi formativi, navighiamo in internet alla ricerca di un percorso o per semplice curiosità ci imbattiamo sempre nei soliti argomenti. Comunicazione, leadership, cambiamento, ecc… Il più delle volte questi argomenti vengono trattati allo stesso modo da anni come se nel frattempo nulla fosse cambiato, mentre oggi è sempre più importante per un imprenditore sviluppare la capacità di ricominciare.

Eppure, tutte le riviste, tutti gli articoli, tutto il mondo parla dell’urgenza di un cambiamento nel modo di gestire le aziende

nel modo di concepire il lavoro, nel modo di relazionarsi ai figli, nei modi di alimentarsi. Tutto parla di cambiamento ma nulla sembra essere effettivamente cambiato; forse sappiamo usare qualche app in più, siamo sicuramente più connessi ma cambiare pare essere veramente difficile. Cambiare è faticoso, significa mettere in discussione certezze, abitudini, atteggiamenti, comportamenti ed in generale quando parliamo di cambiamento ci riferiamo sempre ad altri come se noi fossimo immuni.

Il nostro cervello di sicuro non ci aiuta

non è stato programmato al cambiamento ma alla sopravvivenza per cui meno fatica fa meglio è. Lo sforzo per un cambiamento reale è dunque necessario, serve allenamento, determinazione, coraggio e questo presuppone avere una buona dose di energia e fiducia in se stessi e nella vita in generale. Pensate a quanto tempo sprechiamo nel tormento prima di decidere se cambiare lavoro oppure no, o se far finire una relazione ormai già finita.

Pensate a quante persone hanno condiviso con voi il tormento di un licenziamento

di un cambiamento di ruolo in azienda, di un’attività che non riusciva mai ad arrivare al pareggio e doveva essere chiusa e a quanti ancora vi hanno raccontato di sentirsi professionalmente parlando, in un vicolo cieco. E quanti altri invece vi hanno raccontato di avere un’idea di business in cui credevano ma avevano paura o un’offerta di lavoro interessante ma che comportava tutta una serie di ulteriori cambiamenti di vita, come un trasferimento ad esempio, pur convinti che fosse l’occasione che aspettavano da tempo.

Purtroppo, nonostante ci ostiniamo a non voler cambiare nulla o poco, vivere significa cambiare.

In natura tutto cambia, nulla resta uguale, tutto segue un ciclo di nascita, crescita e morte

Ed è in questo susseguirsi di eventi che ci mettono alla prova che noi cresciamo come persone e come professionisti nel lavoro, indipendentemente dal ruolo, dalla tipologia di lavoro, dal titolo di studio, dall’età o dall’appartenenza di genere. È una legge universale che ci accomuna tutti.

Nel buddismo si dice “dopo l’inverno arriva sempre la primavera … dopo un grande male seguirà un grande bene”. E se ci fermiamo un attimo a riflettere è proprio così. Quante volte con le spalle al muro ci siamo trovati a fare scelte che da soli non avremmo mai fatto e scoprirsi piacevolmente capaci. O magari le cose non sono proprio andate come avremmo voluto ma comunque abbiamo imparato qualcosa.

Ecco perché noi come Besant Revolution vogliamo parlare dell’importanza di sviluppare l’abilità di ricominciare. Tanto più in questo periodo.

Il Covid-19 da un anno a questa parte ci ha costretti a fare scelte dolorose per questo è importante sviluppare la capacità di ricominciare

c’è chi ha subito perdite chi ha dovuto chiudere la propria attività, chi teme di perdere il posto di lavoro, chi l’ha perso e ora è nella più totale disperazione. Nella vita è sempre possibile ricominciare, magari in modo diverso ma questo è il segnale di positività con il quale vorremmo contagiare le persone e le aziende. Ed in questo senso che Besant Revolution intende muoversi, offrendo percorsi finalizzati ad allenare nelle persone l’abilità di ricominciare, ricordando che ricominciare non è mai un partire da zero ma dal punto in cui si è arrivati oggi.

 

 

L’impotranza di sviluppare la capacità di ricominciare per un imprenditore

Potrebbe anche interessarti